IL CIRROSO
(The Cyrouse)
Il periodico dell'ubriacone occasionale
(l'occasione fa l'uomo ciucco)
Periodico aperiodico di informazione etilica, direttore, caporedattore, inviato speciale, reporter, fotografo, tipografo, editore, dattilografo, bidello e lavacessi: MAD. I nomi degli altri giornalisti leggeteli in fondo agli articoli. Pensato e stampato in località segretissima ingurgitando fiumi e fiumi di birre medie. Adesso basta, leggete il sito, beoni!!!!!!
Distillerie aperte
images/categorie/bacco.gif

Questa volta i potenti mezzi del Cirroso sono riusciti a mandare CCB in una distilleria e soprattuto... Sono riusciti a riportarlo indietro ancora vivo!!!

Tutti gli assetati storici l'hanno sempre bramata e desiderata: Gesù e Maometto nel deserto, Amundsen al Polo, Pannella al Testaccio e altri personaggi minori in vari momenti di particolare siccità esofagea. E' limpida ed è il simbolo stesso della purezza e della freschezza.
Sgorga allegra dagli alambicchi... E' la grappa! Negli ultimi sette anni, questo nobile distillato è festeggiato nella giornata delle "Distillerie aperte".
Quest'anno la data fatidica è caduta il 10 ottobre 2010 e un buon Cirroso non poteva esimersi dall'approfittare senza ritegno di questo giorno di festa. Mentre il MAD rimuginava sul significato della parola "distilleria" , il buon CCB (io! N.d.CCB) e la fedele LaPittrice (che imma g in o avrà guidato, N.d.Sam) si recavano, planando come dei kamikaze nipponici, presso la distilleria Rossi d'Angera sita in Angera provincia di Varese (chi l'avrebbe mai detto! N.d.MAD). La prima sorpresa è stata notare come questo laboratorio magico sia di dimensioni prettamente familiari e le dimensioni degli alambicchi adatte al posizionamento degli stessi nel garage di qualsiasi alcolizzato (due quintali di vinaccia per cotta). Le vinacce sono conferite da diverse parti d'Italia, fin dalla Sicilia per quelle di Nero d'Avola.
I gloriosi alambicchi discontinui vanno come dei treni e l'alcolicissima grappa grezza scorre col contagocce.
Ad aspettarla ci sono botti lignee e vasche in acciaio. Il miracolo avviene sicuramente grazie alle preziose attrezzature ma soprattutto per merito dell'arte del titolare e dei suoi pochi dipendenti. Alla Rossi distillare la grappa non è un procedimento industriale, ma un attento rito perfezionato in anni di storia. Ma adesso, dopo tutte queste stronzate, è arrivato il momento degli assaggi! L'ora è quella dell'aperitivo e le dirompenti grappe della Rossi fanno il loro mestiere. Tra una golata e l'altra, è stato bello condividere con il titolare pensieri filosofici sulla grappa e su come negli ultimi anni ci sia stata la tendenza a renderla più smussata nelle sue caratteristiche e adatta a palati anche piuttosto delicati... Un po' come se Rocco Siffredi facesse un film gay!
La grappa è grappa! In bocca deve scalciare e urlare e farci provare un godimento violento, un po' come una nipote di Mubarak ad Arcore. Le idee sulla grappa ci hanno trovati concordi e infatti è stato impossibile uscire da quella Santa Barbara senza qualche bottiglia di cristallina violenza alcolica.
Lunga vita alla Rossi d'Angera, lunga vita alla grappa!

Condividi su Facebook

Il voto!

Cosa pensano i nostri utenti di questo articolo.

Nessuno ha ancora espresso un giudizio.

Re: Distillerie aperte
Scritto da Anonimo Beone il 1 Giugno 2015, 17:33

1


Re: Distillerie aperte
Scritto da Anonimo Beone il 12 Novembre 2015, 20:01

Ihr Me4dchen tun es richtig. Ich wfcnsche mor junge Me4dchen wfcrde vhecusren, das Leben aus einer solchen Perspektive zu sehen. Jeder wird jetzt so mit Showbiz und all jene verdorben Sterne besessen.


Aggiungi commento

Oggetto:

Messaggio:


Altri articoli
Altre categorie
Il Giornale

Il Cirroso numero 16 del 9 Dicembre 2010 è uscito.

Puoi scaricarlo qui.
Lo Speciale

Il Cirroso - Speciale Speciale crisi del settimo anno! del 14 Dicembre 2011 è uscito.

Puoi scaricarlo qui.

Mancano
1 8 9 3
mezze all'uscita del prossimo numero.

Il Sondaggio

Quali tra i 5 sensi è per te più importante?

Il tatto, per palpare i culi delle cameriere del pub
L'udito, perchè il giorno dopo qualcuno dovrà pur raccontarmi cosa ho fatto la sera prima
La vista, perchè quando bevo mi vengono i superpoteri: vedo triplo!
Il gusto, perchè una volta invece del frizzantino hanno tentato di incularmi dandomi dello champagne
L'olfatto, perchè grazie a lui posso tenermi a distanza dal MAD

Condividi su Facebook
Utenti registrati = 393.
Utenti connessi: non registrati 1
   registrati 0
Il Cirroso è stato visitato
9 2 9 6 9 3
volte dal 7 dicembre 2004.
+ + -