IL CIRROSO
(The Cyrouse)
Il giornale dell'ubriacone medio
scritto bevendo birre medie
Periodico aperiodico di informazione etilica, direttore, caporedattore, inviato speciale, reporter, fotografo, tipografo, editore, dattilografo, bidello e lavacessi: MAD. I nomi degli altri giornalisti leggeteli in fondo agli articoli. Pensato e stampato in località segretissima ingurgitando fiumi e fiumi di birre medie. Adesso basta, leggete il sito, beoni!!!!!!
La Canzone del bere
images/categorie/urlo.jpg

Questa volta il nostro Sam si cimenta con un classico da spiaggia. Fra chitarre, falò e litri di birra, ecco una canzone ad alto grado etilico!

LA CANZONE DEL BERE

Le bionde mezze, angeli azzurri e poi
due belle birre rosse
e l'ubriachezza sulle gote tue
due arance ancor più rosse
e la cantina buia dove noi
tracannavamo l'alcool
e le tue piombe e il ritmo dei tuoi Vov
oh no, mi stai facendo paura!
Come sei messa, cos'hai fatto mai?
Una ciocca! Donna dimmi
cosa vuol dir sono ubriaca ormai
ma quanti fiaschi hai fatto fuori tu lo sai
per diventar come sei
che importa tanto son finiti oramai,
purtroppo
Ma ti ricordi l'acquavite e noi
scolarla fino in fondo
con che liquore ci siam stesi poi
se me lo chiedi non ricordo.
O vino nero, o vino nero, o vino ne...
Non c'è più niente, ormai è tutto dentro me
O vino nero, o vino nero, o vino ne...
Non ne resta niente, ormai l'ho tutto dentro me

Le damigiane abbandonate sopra il prato e poi
noi due ubriachi all'ombra
l'imbuto in bocca può servire sai
più allegro tutto sembra
e d'improvviso quel silenzio fra noi
e quel tuo sguardo strano
cade l'imbuto dalla bocca e poi
oh no, metti davanti una mano!
Dove sei stata, cos'hai fatto mai?
Quante ciocche? Donna dimmi
cosa vuol dir sono ubriaca ormai
io lo conosco quel sorriso sornione che hai,
lo so cosa vuoi, lo so cosa vuoi
il gin non ti basta mai,
purtroppo
Ma ti ricordi botti grandi e noi
i vini e tanta birra
si vede il malto in fondo agli occhi tuoi
la grolla è piena e accesa
O vino nero, o vino nero, o vino ne...
Non c'è più niente, ormai è tutto dentro me
O vino nero, o vino nero, o vino ne...
Non ne resta niente, ormai l'ho tutto dentro me

Lo sgotto quando sale sale piano e poi
l'odore si diffonde tutto intorno a noi
e fuggono i beoni della notte
verso alberi e cespugli lì di fuori
con la mano sulla bocca
e li innaffian di umori
naaanaaaaanananananana...

Condividi su Facebook

Il voto!

Cosa pensano i nostri utenti di questo articolo.

Giudizio: 2 (1 voti)

Re: La Canzone del bere
Scritto da Anonimo Beone il 27 Febbraio 2008, 8:50

COMPLIMENTI!!!!!!!!!!!!
gianluesse.blogspot.com/


Re: La Canzone del bere
Scritto da Anonimo Beone il 23 Marzo 2009, 21:23

bellissima!!complimenti!Wink


Re: La Canzone del bere
Scritto da Anonimo Beone il 13 Agosto 2013, 14:16

dove si può trovare un file in cui viene cantata? io ho cercato un po' ovunque...


Aggiungi commento

Oggetto:

Messaggio:


Altri articoli
Altre categorie
Il Giornale

Il Cirroso numero 16 del 9 Dicembre 2010 è uscito.

Puoi scaricarlo qui.
Lo Speciale

Il Cirroso - Speciale Speciale crisi del settimo anno! del 14 Dicembre 2011 è uscito.

Puoi scaricarlo qui.

Mancano
3 2 1 6
mezze all'uscita del prossimo numero.

Il Sondaggio

Quali tra i 5 sensi è per te più importante?

Il tatto, per palpare i culi delle cameriere del pub
L'udito, perchè il giorno dopo qualcuno dovrà pur raccontarmi cosa ho fatto la sera prima
La vista, perchè quando bevo mi vengono i superpoteri: vedo triplo!
Il gusto, perchè una volta invece del frizzantino hanno tentato di incularmi dandomi dello champagne
L'olfatto, perchè grazie a lui posso tenermi a distanza dal MAD

Condividi su Facebook
Utenti registrati = 393.
Utenti connessi: non registrati 1
   registrati 0
Il Cirroso è stato visitato
9 2 9 6 9 4
volte dal 7 dicembre 2004.
+ + -